Tatuaggi giapponesi Tattoo

Tatuaggi giapponesi : Originali e particolarmente significativi, i tatuaggi giapponesi sono delle autentiche opere d’arte.

Caratterizzati da fiori di loto, gradoni, geishe e foglie di bamboo, questi tatuaggi colpiscono per i colori e la tecnica a mano, complessa ma di grande effetto, che li rende unici e affascinanti.

I più bei tatuaggi giapponesi sono realizzati da maestri orientali tramite la tecnica Tebori, che vuol dire “scolpire a mano”.

Tatuaggi giapponesi Tattoo

Si tratta infatti di una tecnica che utilizza un bastone di bambù, oggi sostituito da materiali sterilizzabili con più facilità, alla cui cima è fissato un ago o degli aghi che penetrano nella pelle grazie ai movimenti ritmici eseguiti dal maestro tatuatore.

Oggi l’ago è mobile ed evita qualsiasi contagio.

Significato tatuaggi giapponesi

Il significato dei tatuaggi giapponesi cambia a seconda dei soggetti.

Ad esempio, la carpa Koi  è simbolo di tenacia e perseveranza, derivata da una leggenda che racconta come le carpe compiono sforzi immani per risalire le sorgenti del Fiume Giallo fino a morire.

Il fiore di ciliegio, noto con il nome di Sakura, è il fiore nazionale del Giappone, fiorisce a primavera e viene spazzato dalla brezza stagionale solo poco tempo dopo aver raggiunto il culmine della sua bellezza.

Per questo simboleggia la vanità, la bellezza, ma anche fama e ricchezza.

La tigre simboleggia il coraggio e potenza, mentre il drago e possiede il potere assoluto. Il dragone indica pace e saggezza.

Quali sono i più comuni

I tatuaggi giapponesi più comuni sono

  • fiori
  • foglie
  • animali fantastici
  • e altre immagini di storie e racconti.

Tra i fiori più tatuati vi sono il fiore di ciliegio, che indica la precarietà della vita e il fiore di loto, simbolo per eccellenza dei temi floreali giapponesi e indicativo di purezza.

Comuni sono i disegni delle onde, utilizzate anche per rendere decorativi i tatuaggi, ma altri soggetti molto diffusi sono il demone, la carpa e il dragone.